il popolodelblues

Recensioni

Alice canta Battiato, Lunaria, Piazza Leopardi, Recanati, 29 luglio 2021

5 agosto 2021 by pdb in Concerti, Recensioni

Foto (c) Massimo Zanconi

Anche per questo anno la consueta rassegna di Lunaria, fiore all’occhiello di Musicultura e della città di Recanati, si è conclusa in grande con il concerto di Alice, dopo le ottime serate con Francesco Bianconi e la rappresentante di lista. Nella splendida cornice di piazza Leopardi, la cantautrice ha scelto di omaggiare Franco Battiato con un palco praticamente vuoto, arricchito da un suggestivo gioco di luci e accompagnata magistralmente al pianoforte dal maestro Carlo Guaitoli. Una scelta perfetta: infatti Alice ha spogliato musicalmente questo splendido repertorio, donando però intensità e forza drammatica. Alice domina la scena con classe ed eleganza, ogni singolo gesto è misurato, pone la giusta attenzione alle parole e il gioco di sguardi con il maestro crea un feeling straordinario. La voce si è fatta più calda, più avvolgente, l’intonazione è perfetta, coinvolge, cattura il pubblico e gli applausi arrivano spesso anche a scena aperta. La ricca scaletta è stata scelta con cura, ripescando gioielli del Battiato solista come ” Lode all’inviolato”, ” è stato molto bello”, “L’animale”, “Io chi sono” , ” Un’altra vita” ” Chanson egocentrique”, ” Segnali di vita” a brani scritti per lei come ” Eri con me”, “Luna indiana”, “Il vento caldo dell’estate”, ” Veleni”, senza tralasciare alcuni classici. Il trittico formato da “Prospettiva Nevski”, “Per Elisa” e “L’era del cinghiale bianco ” ha chiuso degnamente una serata che rimarrà a lungo nei cuori dei recanatesi. Alice ha deciso di continuare a cantare la bellezza di Battiato e lo ha fatto nel migliore dei modi.

Marco Sonaglia

Scaletta

Luna indiana

E’ stato molto bello

Eri con me

Lode all’inviolato

Veleni

L’animale

Segnali di vita

Un’altra vita

Io chi sono?

Gli uccelli

Povera patria

Summer on a solitary beach

Il vento caldo dell’estate

Messaggio

I treni di Tozeur

Chanson egocentrique

La stagione dell’amore

E ti vengo a cercare

La cura

 

Bis

Prospettiva Nevski

Per Elisa

L’era del cinghiale bianco

 

 

Tagged , ,

Related Posts