il popolodelblues

Recensioni

Michael McDermott – Out from Under

3 dicembre 2018 by Michele Manzotti in Dischi, Recensioni

(Appaloosa/ IRD)
www.michael-mcdermott.com

Cantautore dalla vita tribolata, artistica e non, Michael McDermott è passato dal clamore suscitato da 620 W.Surf (1991), album di esordio che gli valse incauti paragoni con nomi altisonanti come quelli di Dylan e Springsteen, ad una fase calante e di profonda crisi. Il matrimonio con la violinista Heather Horton avvenuto nel 2009, è stato il punto di svolta, in positivo, che gli ha permesso di ritrovare equilibrio e serenità, influendo positivamente sulla sua rinascita artistica.Il recente Out from Under, edito per l’Italia dalla benemerita Appaloosa Records, contiene undici tracce originali, tutte a sua firma, ed è stato registrato nello studio di famiglia, a Willow Springs, in Illinois, con l’aiuto di pochi ma validi e fidati musicisti. Oltre allo stesso Michael (voce, chitarre, basso, piano e tastiere) hanno collaborato la moglie Heather Horton (violino e voce), Lex Price (basso e bouzouki), Will Kimbrough (chitarra, banjo, mandolino), Steven Gillis (batteria), John Deaderick (tastiere) e Rich Parenti (sax). I brani spaziano tra atmosfere roots, rock, e momenti più intimi, musica “americana” di alto livello, e testi di spessore, che possono essere apprezzati al meglio grazie alle traduzioni inserite da Appaloosa, nell’esaustivo libretto che accompagna il cd. Out from Under è un album imperdibile e sancisce la rinascita di un artista che negli anni a venire potrà regalarci molte soddisfazioni. Non sarà ne Dylan o Springsteen, ma è un cantautore con gli attributi che merita di tornare al successo che gli compete.

Stefano Tognoni

 

Tracce

Cal-Sag Road

Gotta Go To Work

Knocked Down

Sad Songs

This Will Break Your Heart

Out From Under

Celtic Sea

Rubber Band Ring

Never Going Down Again

Sideways

God Help Us

 

Tagged ,

Related Posts