il popolodelblues

Recensioni

Roberto Menabò – The Mountain Sessions Blues & Guitar Excursions

5 gennaio 2021 by pdb in Dischi, Recensioni

(Produzione indipendente)
www.robertomenabo.it

Fra Il Profumo Del Vinile (gran bel titolo, ma è un CD) e questo ultimo lavoro, sono passati dieci anni. Nel frattempo Il nostro “David Evans” (la comparazione è perché come lui, Roberto Menabò è musicista, scrittore, ricercatore, divulgatore della tradizione), non è rimasto a guardar le stelle, ha ripubblicato in CD il suo primo disco e ha scritto ben tre libri. Ora, da quando vive lassù sull’Appennino immerso nella natura e nei grandi spazi, ha ritrovato lo stimolo per fermare su disco la sua incalcolabile conoscenza musicale nera e bianca. Ci sono altre canzoni composte o interpretate da musicisti del passato, alle quali ha ridato una luce molto personale, unitamente ad alcune rievocazioni personali, il tutto grondante di passione, di magia e mistero, come nella più incontaminata tradizione dei primi decenni del novecento. Roberto non ha perso quello spirito da storytelling, con profondo rispetto e con sottile educato spasso, evidenzia figure maschili e femminili, sconosciute o quasi, legate al blues e al folk, e iconici artisti, uno su tutti, Mississippi John Hurt, del quale riprende la sempiterna “Stack O’Lee Blues”. Le tracce le ha registrate in presa diretta, in un’unica seduta, proprio come era in uso allora, e senza tornarci sopra per qualche aggiustatura, buona la prima, con tutto quel carico di genuinità promulgato oralmente e con la chitarra rigorosamente acustica, di cui è un fine cesellatore di fraseggi toccati anche con slide, “Tom Cat Blues” e “Worried Blues” dove mette anche la voce. Uno dei momenti che si può considerare fra i migliori è “Shake That Thing” (di Ethel Waters), dove Roberto ha ricreato con contagiosa intimità, quell’atmosfera del primo blues urbano degli anni venti del novecento imitando con la voce anche il suono di una tromba. E poi ci sono anche i suoi ricordi di gioventù con un impulso strumentale in fingerpicking, “Spuma Bianca e Juke Box”. Di seguito c’è la track list di un gran bel disco acustico.

Silvano Brambilla

 

Tracklist

Tom Cat Blues

Spuma Bianca e Juke Box

Worried Blues

A Casa Di Simone ragionando Di Primitive Guitar

Shake That Thing

Il Settebello Sulla Direttissima

Columbus Stockade Blues

Il Ponte Romano Sulla Dora

Stack O’ Lee Blues

L’ultima Littorina

Shaggy Dog Blues

Il Cagnolino Di Clifford Gibson

Ain’t No Tellin’

Una Jam Sul Tram

 

Tagged ,

Related Posts